Zanzariera plissettata: comoda e facile da smontare

La zanzariera plissettata è un modello più innovativo e moderno rispetto a quella classica avvolgente. La sua praticità le permette di essere montata su porte, finestre e porte-finestre. Scopriamo insieme il suo funzionamento e i vantaggi che apporta rispetto alle classiche zanzariere.

Come funziona una zanzariera plissé?

La caratteristica principale della zanzariera plissé è quella di avere una rete, che invece di arrotolarsi all’interno di un cassonetto come nelle zanzariere tradizionali, s’“impacchetta” su se stessa lateralmente o verticalmente. La struttura portante di questo modello è molto semplice e poco ingombrante, perciò si adatta anche a spazi ristretti. La rete che la compone ha la particolarità di essere tesa, quando la zanzariera è chiusa, e di creare un effetto plissettato, quando viene aperta. Questa modalità permette a tale modello di essere aperto e bloccato in qualsiasi posizione, senza l’utilizzo di magneti o molle.

I vantaggi della zanzariera a soffietto

La zanzariera a soffietto, oltre a concedere un notevole risparmio di spazio grazie alla chiusura a impacchettamento, apporta diversi vantaggi. La sua installazione è veramente semplice e garantisce maggior sicurezza rispetto ai modelli tradizionali: le sue guide sono piccole e non ingombranti e ne consentono l’utilizzo anche in locali dove sono presenti disabili, anziani o bambini. Il suo scorrimento è fluido e silenzioso e, essendo prive di molle, garantisce un utilizzo sicuro, ma anche pochissima manutenzione rispetto a quelle con un meccanismo a scatto. Le zanzariere plissettate sono anche molto facili da pulire. Essendo prive di meccanismi a molla, la pulizia risulta più comoda: con un semplice aspirapolvere si possono liberare le guide dalla polvere in eccesso e un panno umido sarà sufficiente per pulire la rete dai depositi esterni.

Per tutti questi aspetti, scegliere una zanzariera plissettata per la tua casa risulterà la scelta più comoda, funzionale ed elegante!